fbpx
Top
Maxima Amator

Ne abbiamo già parlato in questo blogpost, Maxima Amator è nata quando il tutto sembrava andare per il peggio, ci piace pensare a Maxima come simbolo di speranza e rinascita da un periodo complesso per tutti.

Andrew Everard e Paul Miller hanno recensito su Hi-fi News la nostra Maxima Amator.

Partiamo quindi dagli albori di questo progetto: “Maxima non era nel nostro piano prodotti per il 2020 – è iniziato tutto come una sfida a lavorare su qualcosa che riflettesse i nostri desideri personali senza alcuna scadenza o business plan”, ha ricordato Livio Cucuzza di Sonus faber. “Con la produzione vuota e l’ufficio silenzioso a causa della situazione Covid, avevamo più tempo per sederci e ascoltarci, è stato un modo per sfuggire a tutte le terribili notizie che arrivavano”

Osservati speciali sono il design e le performance per questa nuova entrata nella famiglia Heritage:

“La scelta dei componenti di crossover è stata messa a punto nel corso di lunghe sessioni di ascolto e sessioni di test.” E ancora: “Come è nello stile di Sonus faber, l’intero cabinet è stato

realizzato a mano in noce massiccio.”

Un’unione di materiali e tecnologia: “Baffle rivestito in pelle, base in marmo lucido e i piedi dorati a spillo dicono tutti ‘Sonus faber’. Il tweeter da 28 mm ‘Arrow Point Damped Apex’ e il midwoofer da 180 mm in cellulosa e fibra hanno debuttato nell’Electa Amator III”

Alla prova d’ascolto la nostra Maxima non ha deluso le aspettative: “Ciò che Maxima Amator fa, comunque, è suonare con la stessa raffinatezza e classe del loro aspetto”

Un connubio, quello tra design e performance che convince Andrew e Paul:

“L’aspetto non inganna – questi sono diffusori eleganti, dallo stile classico e progettati per gli amanti di tracce altrettanto raffinate e dal tema classico. Pensate a loro più come a dei compatti bookshelf incorporati in un telaio da pavimento e non andrete lontano. Così, quando le Maxima Amator sono nel loro posto felice, con voci e strumentazione registrate in modo nitido, suonano in modo splendido come il loro aspetto.”

Leggi la review complete in inglese qui!